Uno sguardo più da vicino

In “Uno sguardo più da vicino” Large Movements vuole portare avanti una “rubrica sociale”. Qui si potranno trovare prevalentemente contenuti video. Nelle nostre interviste saranno quei ragazzi spesso chiamati “migranti” a parlare e a spiegare le cose che per loro sono importanti e le loro esperienze di inclusione. Large Movements vuole semplicemente far capire che il migrante non è “una bestia aliena” ma una persona come noi. Una persona con le stesse aspirazioni e gli stessi bisogni e che come tale merita di preservare la propria dignità. Large Movements inoltre intervisterà anche i volontari e le figure dei vari progetti di inclusione. Lo scopo è quello di raccontare le diverse esperienze e le motivazioni personali che spingono queste persone a dedicarsi agli altri.

Large Movements vuole anche valorizzare l’arte (intesa in ogni sua forma: cinema, teatro, musica, cucina, etc) dei migranti di prima e seconda generazione. Large Movements vuole dar voce direttamente a coloro che vivono il dramma della mancata inclusione e di far conoscere i paesaggi, la cultura, le tradizioni, la poesia che contraddistingue popolazioni tanto dissimili da noi ma con le quali abbiamo molto più in comune di quanto possiamo pensare.

I nostri ultimi articoli

Ma Large Movements non finisce qui!